Arrosto semplice della Nonna

20170328_122316Buongiorno,

oggi vi propongo una ricetta semplicissima tramandata da mia suocera. Ho mangiato diversi arrosti buonissimi però quasi sempre molto elaborati. Questa invece, è una ricetta con pochi ingredienti ma che vi assicuro vi farà fare una bellissima figura se avete degli invitati. Considerate che la cosa migliore, tra l’altro, è quella di prepararlo il giorno prima in modo tale che la carne si riesca a tagliare bene senza rompersi in mille parti!

Quindi, bando alla ciance, si parte…

Ingredienti20170328_113130

  • 1 kg di girello di vitella
  • 1 bicchiere di bicchiere di vino bianco
  • 1 bicchiere di bicchiere di acqua
  • 1 dado (o meglio un misurino di dialbrodo)
  • una belle noce di burro
  • rosmarino
  • una foglia di alloro
  • olio
  • 1 spicchio di aglio
  • a scelta si possono mettere le carote a pezzettoni

La ricetta è veloce perchè cuoceremo il tutto in una pentola a pressione.

20170328_112325

In una pentola a pressione ricopriamo il fondo di olio EVO e facciamo insaporire con uno spicchio di aglio.

Una volta che l’olio è arrivato a temperatura (l’aglio sfrigolerà!) mettiamo il nostro girello nella pentola e facciamolo rosolare a fuoco lento. La carne deve caramellare su tutti i lati, in questo modo avremo ben sigillato la carne e tutti i succhi resteranno all’interno durante la cottura. Il taglio del girello deve essere più o meno di un kg perchè a fine cottura si ritirerà parecchio.

Una volta fatta rosolare la carne, ci vorranno circa 10 minuti per farlo su tutti i lati, uniremo i restanti ingredienti nella pentola: vino, acqua, dado o dialbrodo, rosmarino, alloro e burro. Dopodichè chiuderemo con il coperchio. Se volete aggiungere le carote a questo arrosto, è meglio metterle in un secondo momento, perchè ho notato che mettendole fin dall’inizio il puccino (o sughetto che si crea) diventa un pò più dolce.

Una volta chiuso il coperchio mettiamo sul fuoco medio, al primo fischio della pentola a pressione abbassare al minimo la fiamma e impostare il tempo di cottura a 25 minuti. Passato questo tempo, togliere dal fuoco, aprire il coperchio e girare l’arrosto sull’altro lato. E’ in questo momento che vanno unite le carote a pezzettoni se volete. Fatto il capovolgimento dell’arrosto, richiudere con il coperchio e ripetere l’operazione per altri 25 minuti. Nel caso i liquidi si siano asciugati un pò aggiungere un pochino di acqua e vino in parti uguali.

Passati gli ultimi 25 minuti, aprire la pentola e controllare lo stato di cottura. Ovviamente più il taglio è grande e maggiore sarà il tempo di cottura.

Et Voilà… l’arrosto è fatto!!! Lasciate riposare fino al raffreddamento e poi riporlo in un pirex nel frigorifero. Quando sarà il momento di servirlo, tagliate a fette sottili di circa 4/5 millimetri (o comunque a proprio gusto personale!) e rimettetele in padella con il loro puccino (che avrà gelatinato un pò!!!). Scaldate bene e servite… vi leccherete i baffi!!!!

Buon appetito!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...